In collina dalle storie alla storia: secondo appuntamento della rassegna estiva dell’Isral

21 Luglio 2020

In collina dalle storie alla storia: gli autori  e il pubblico  si incontrano in una atmosfera che coniuga cultura e convivialità.

Dopo l’incontro del 10 luglio con Raffaella Romagnolo e il suo libro Destino, è ora la volta della presentazione dell’esito di una ricerca patrocinata dal nostro Istituto: Pietro Moretti, Sessantotto in periferia. Biennio 1968-1969 in provincia di Alessandria, Acqui Terme, Impressioni Grafiche, 2020.

I caratteri positivi delle idee e delle lotte del Sessantotto come la partecipazione, l’antiautoritarismo, l’egualitarismo, la spontaneità, il pacifismo, gli albori del femminismo, il terzomondismo sono stati per troppo tempo messi in ombra dagli anni Settanta segnati invece dal terrorismo, dalle sue stragi e innumerevoli violenze. È possibile fornire un’informazione su quell’importante e a tratti meraviglioso biennio 1968-1969 attraverso la ricostruzione e il racconto dei fatti, la cronaca, la rivalutazione della storia locale. È l’intento di questo libro, che ha voluto fare leva sulla raccolta di testimonianze presso alcuni di quelli che furono i leader del Sessantotto sul territorio alessandrino: Angela Abbaneo, Angelo Bottiroli, Gianni Calvi, Claudio Debetto, Walter Delfini, Marco Di Marco, Vittorio Giordano, Luigi Gottardi, Nuccio Puleio, Anna Rivera, Riccardo Sburlati, Luciano Valle.

La presentazione si terrà Martedì 28 luglio 2020 alle ore 21 ad Acqui Terme – Chiostro di San Francesco (ingresso da piazza Dolermo, ex caserma Battisti)

L’autore Pietro Moretti discuterà con Luciana Ziruolo, direttore Isral, e Marco Biglia, ricercatore Isral.

Tutti gli eventi della rassegna si svolgeranno all’aperto nel rispetto delle prescrizioni dovute all’emergenza Covid

Informazioni al nostro indirizzo e-mail: segreteria@isral.it