Tre laboratori teatrali per le donne immigrate

20 Aprile 2005

All’interno delle iniziative promosse dalla Commissione Provinciale per le Pari Opportunità, diretta da Vittoria Gallo, grande successo aveva riscosso l’anno scorso il Laboratorio teatrale sul tema Immigrazione e solidarietà. Si è così pensato di sviluppare ed estendere nel 2005 quell’esperienza positiva sul territorio provinciale, diversificandone sedi e composizione dei gruppi di lavoro, sulla base di collaborazioni e referenti individuati in alcuni centri zona (Alessandria, Acqui, Novi Ligure).
L’ambizioso progetto, elaborato da Vittoria Russo, si rivolge per il secondo anno consecutivo alle donne di origine straniera presenti sul territorio alessandrino e si propone, proprio attraverso la forma comunicativa della narrazione e poi della sua elaborazione teatrale, un tentativo di accorciare le distanze tra “noi” e “loro”, nella convinzione che solo una migliore conoscenza possa instaurare una solidarietà meno formale, favorendo un’integrazione effettiva.

In Alessandria è iniziato il giorno 11 gennaio, presso la Taglieria del Pelo (via Wagner, 38), un Laboratorio teatrale affidato alla Compagnia Nonsoloteatro (regista Guido Castiglia), dal titolo Il pane e le radici. Storie di mani e di farina, per riconoscere e condividere il proprio vissuto e la propria cultura attraverso l’esperienza del cibo. Questo laboratorio è composto da donne straniere e italiane, al fine di realizzare una dialettica interna al gruppo, che tenga conto delle ottiche diversificate, e si concluderà con una rappresentazione teatrale che vedrà le donne sul palcoscenico della Sala Ferrero, in Teatro Comunale, la sera del 28 maggio 2005.

Il 10 gennaio è decollato, in forma di sperimentazione didattica, presso l’Istituto d’Arte di Acqui Terme (referente, prof. Antonio Laugelli) il Laboratorio teatrale con un gruppo di studentesse di origine straniera e non, condotto da Laura Bombonato, in collaborazione con la Sezione Didattica dell’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea. Avrà per tema “Il viaggio”, e consterà di 15 incontri di due ore.

A Novi Ligure, invece, sta per partire il terzo Laboratorio in collaborazione con i Corsi CTP, formato da un gruppo di lavoro con donne straniere adulte (referente, prof. Alessandra Ferrari). Il Laboratorio, condotto dall’ operatore teatrale Francesco Parise, sarà articolato in 12 incontri, con un calendario in via di definizione.
Come l’anno scorso, queste iniziative hanno la consulenza scientifica e la collaborazione organizzativa dell’ISRAL, Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Alessandria.
Con questi tre Laboratori, la Commissione Pari Opportunità provinciale intende ribadire che la strada dell’integrazione, lunga e difficile, passa attraverso la conoscenza e che in questo senso un contributo originale ed efficace può venire dalla dimensione comunicativa teatrale, in grado di promuovere ed esaltare le qualità proprie delle donne come l’attenzione alla vita, all’affettività, alle relazioni, alle emozioni.