Jus primae noctis

 

 

 

Piemonte

Ivrea, contro il Marchese Raineri di Biandrate (1194) o un Marchese di Monferrato (1271 o primi del ‘300) (Gallo Pecca 253 ss.)
Brosso, contro il conte Giovanni di Montalenghe, rinchiuso in una botte e fatto precipitare dalla scarpata, 1386 (Scovazzi 190 e Gallo Pecca 116-17)
Feletto e Vische, contro i conti di S.Martino di Rivarolo, 1529 (De Giovanni, 56; Gallo Pecca 220)
Crescentino, contro i conti Tizzoni, da parte di una bella mugnaia, 1525 (Scovazzi 193, Gallo Pecca 202)
Porcile di Poirino, e Rocca di Valsesia, contro i conti di Biandrate (Scovazzi 191)
Castellamonte, contro i conti di Valperga o tale Uguccione (De Giovanni, 56;
Gallo Pecca 149-51)
S. Giorgio Canavese, contro i Biandrate (De Giovanni 56)
Vestignè, contro i Signori di Masino (Gallo Pecca 531)
Barolo: feudatario pugnalato durante una partita al pallone da un giovane dei Patrito
(Scovazzi, 190)
Carema, solito tema della mugnaia insidiata (Gallo Pecca 135)
Casanova, sgozzati Paolo e Bartolomeo Della Lengueglia, signori di Casanova e Garlenda (Scovazzi 193)
Robilante, leggenda di Cek e Cia contro Marchesi di Monferrato, Signori di Saluzzo e di Busca (Gallo Pecca 387)
Romanisio, presso Fossano: contro i Drua, signori da Sant’Albana e Levaldigi
(Scovazzi, 190)
La Morra, idem
Savigliano
Caraglio, leggenda di Roldano e Cecilia contro il castellano, 1120 (Scovazzi, 197, Gallo Pecca 133)
Cuneo (Scovazzi 197, Rossi 319)
Casteldelfino (oggi Pontinvrea) (Scovazzi, 192)
Mathi, leggenda della Bela Filandera insidiata dal Comandante del presidio francese (Gallo Pecca 293)
Mondovì
Ornavasso e fraz. di Mingiandone, comunità walser dell’Ossola (Burat 1983)
San Giorio, contro conte Raimondo Bertrandi (Bellone e Scovazzi 190)
Cesana, contro il marchese Tholosano Desorus (Scovazzi 189)
Masserano, contro i Ferrero-Fieschi, due volte, nel sec. XVII (Scovazzi 193)
Nizza Monferrato, contro i conti di Acquesana (Cordara; Scovazzi, 198-205)
S. Damiano d’Asti, leggenda del Plumlu (Scovazzi 190)
Montaldeo in Val d’Orba, massacro dei Trotti, 1528 (Rossi 1908, Goggi 1973, Doria, Pipino)
Orsara in Val Bormida, trucidato il conte di Lodrone (Scovazzi 193)
Spigno, contro il marchese Federico Asinari (Scovazzi 193)
Cantacapra in Val Curone (Brignano Frascata)(Abbiati 1994)

Liguria

Breglio (oggi Breil, in Francia, valle del Roja), contro un Ba•le (balì) esponente del potere centrale (Giardelli 87, Gallo Pecca 110)
Savona, contro i marchesi aleramici Manfredo e Anselmo, 1079 (Scovazzi, 189)
Finale Ligure, contro il conte Alfonso Del Carretto (Scovazzi 193)
Montalto Ligure, contro il signore di Badalucco, Oberto dei conti di Ventimiglia
(Scovazzi 194-96)
Rezzo presso Pieve di Teco, contro i conti di Clavesana, 1251 (Scovazzi 192)

Abruzzo

(Pansa 1924: 258 ss)
Guardiagrele (CH)
Archi (CH), contro un marchese
Roccascalegna (CH), contro un barone
Anversa (AQ), contro un barone Belprato o Di Sangro o Di Capua
Balsorano nella Marsica (AQ), contro i conti Piccoluomini
Pacentro (AQ), contro Orazio Rossi, luogotenente del marchese di Recupito, fine 700
Popoli (PE), contro i Cantelmi, sec. XVII

Campania

Napoli: contro un principe Carafa

Calabria

Ardore (RC), contro il principe Gambacorta (Corso)
Gizzeria (CZ), contro il Duca di Corigliano
Melito di Porto Salvo (RC) (Corso)