FEI Progetto “Crescere Cittadini” – Incontri di formazione del 9 e 10 dicembre 2014

28 Novembre 2014

FEI Progetto “Crescere Cittadini”

Corso di Formazione e sperimentazione per docenti Didattica Storia Intercultura. Incontri di formazione del 9 e 10 dicembre 2014. Prof. Antonio Brusa

 

Progetto cofinanziato da

 

Fondo europeo per l’integrazione di cittadini di paesi terzi
Progetto “Crescere Cittadini”

L’Istituto per la storia della resistenza e della società contemporanea in provincia di Alessandria “Carlo Gilardenghi” (ISRAL) ha ottenuto il finanziamento dell’Unione Europea e del Ministero dell’Interno per la realizzazione del progetto “Crescere Cittadini” – FEI 2013, che prevede azioni volte all’integrazione scolastica e inclusione sociale dei giovani stranieri.

Le azioni previste per l’a. sc. 2014/2015 sono:
– interventi di mediazione interculturale presso le scuole di ogni ordine e grado della provincia di Alessandria;
– formazione e sperimentazione per docenti “Didattica, storia, intercultura”
– azioni di supporto allo studio e di animazione in orario extrascolastico;
– implementazione di una piattaforma on line per la formazione dei docenti e la condivisione di materiali;
– servizio di biblioteca, con la specifica sezione “Biblioteca Migrante”, comprendente testi in lingue straniere, bilingui, materiali didattici riproducibili, ecc..;
– implementazione dei Consigli Comunali dei Ragazzi.

Sono partner del progetto: i Comuni di Casale Monferrato, Novi Ligure, Ovada, Serravalle Scrivia e Occimiano, l’Istituto Superiore Marconi di Tortona, le associazioni Auser Provinciale, Comunità San Benedetto al Porto e ICS Onlus.

FEI Progetto “Crescere Cittadini” Da sempre la storia ha svolto la funzione di formazione del cittadino, inteso come appartenente ad una comunità nazionale. Ovunque, questa funzione è in crisi: le comunità sempre più diventano multietniche e gli Stati sempre più perdono la capacità di intervenire efficacemente nei processi fondamentali delle società. Le comunità, nazionali e no, hanno bisogno di nuove concezioni di cittadinanza, inclusive, aperte al mondo e agli altri, e, al tempo stesso, capaci di mettere a valore le eredità del passato. Anche la storiografia ha sviluppato nuovi modi di analizzare il passato, di comprendere il presente e di guardare al futuro. Questi nuovi modi e queste nuove esigenze didattiche impongono una revisione dei contenuti in classe e delle modalità di insegnamento. Per la storia si tratta di una sfida difficile: dal lato della ricerca, occorre offrire ai docenti visioni del passato credibili, perché capaci di spiegare il mondo odierno, e affascinanti, perché dotate di senso; dal lato degli insegnanti, occorre attrezzarsi e, al tempo stesso, liberarsi da rigidità e da stereotipie consolidate. Direzione del corso: Prof.ssa Luciana Ziruolo Coordinamento: Dott.ssa Paola Vigna Gruppo di lavoro: Prof. Franco Castelli, Prof.ssa Antonella Ferraris, Dott. Marco Biglia.