Prendi il fucile e gettalo giù per terra! Canti della Grande Guerra contro il Grande Macello (1915-1918)

16 Ottobre 2014

In occasione del primo centenario della prima guerra mondiale (1914-18), mercoledì 22 ottobre, Franco Castelli presenta al Liceo Classico “Balbo” di Casale Monferrato la lezione multimediale dal titolo “Prendi il fucile e gettalo giù per terra!” Canti della Grande Guerra contro il Grande Macello (1915-1918).

In occasione del primo centenario della prima guerra mondiale (1914-18), l’ISRAL- Centro di cultura popolare “G. Ferraro” di Alessandria propone una lezione multimediale che intende recuperare la memoria popolare della Grande Guerra, filtrata attraverso i canti popolari, le lettere dei soldati, i racconti dei reduci.
Frutto della ricerca sul campo in provincia di Alessandria di Franco Castelli, iniziata a metà degli anni ’60, questi documenti fanno rivivere con gli occhi dei suoi protagonisti umili, un evento storico di dimensioni inaudite che segnò drammaticamente la memoria e l’immaginario delle classi popolari.

Fonti orali, scritture popolari, foto d’epoca, mediante proiezioni multimediali,
accompagnano con efficacia le note dolenti dei canti di trincea e le invettive antibelliciste dei canti sociali che denunciavano l’orribile “macello della vera gioventù”.

Fuori dagli stereotipi della guerra patriottica per Trento e Trieste, riemerge nella sua cruda realtà storica la memoria sommersa di un’immane carneficina (680 mila morti, 1 milione e mezzo di feriti, 500 mila mutilati) che fu anche la prima grande esperienza collettiva degli italiani.