Presentazione del volume Lassù in montagna non si poteva stare di Paolo Ferrari

26 Aprile 2013

Sabato 4 maggio, a Cantalupo Ligure (Palazzetto dello Sport), alle ore 17.00, presentazione del libro “Lassù in montagna non si poteva stare” di Paolo Ferrari, edito dall’associazione Musa con il patrocinio dell’Isral. Un volume che analizza i diversi aspetti del fenomeno migratorio dalle valli alessandrine delle Quattro Province. L’associazione Musa presenta la nuova pubblicazione della sua collana Menüssie de gea, dedicata alla storia e alla cultura tradizionale delle Quattro Province.
Nel loro percorso di ricerca, i ricercatori di Musa non potevano non intercettare il grande tema dell’emigrazione (o meglio delle emigrazioni: stagionale, transoceanica e definitiva) che ha profondamente segnato la storia di questo territorio e la vita dei suoi abitanti.
Lassù in montagna non si poteva stare: territorio, emigrazione e nuovi assetti sociali nelle valli alessandrine delle Quattro Province è un volume di oltre trecento pagine, con un ricco corredo fotografico, che ricostruisce, principalmente attraverso testimonianze orali, ma avvalendosi anche dei ricerche statistiche, i complessi fenomeni migratori che videro i montanari delle valli Borbera, Curone e convalli, emigrare da tempi storici verso le pianure di Vercellese e Lomellina, quindi dalla seconda metà dell’Ottocento, verso le Americhe (e in taluni casi l’Australia), per poi vivere il comune destino di abbandono del loro territorio a partire dal secondo dopoguerra e soprattutto nel corso degli anni Sessanta e Settanta.
Il testo di Paolo Ferrari è integrato dall’introduzione di Franco Castelli e dalle tesi di laurea di Serena Rossi, Tristana Brameri e Elisa Terragno.

Saranno presenti, con l’autore, l’antropologo Franco Castelli, lo scrittore Angelo Lumelli, lo storico Giovanni Rossi, la giornalista della Rai Teresa Tacchella.

 

Programma presentazione del volume

Lassù in montagna non si poteva stare
di Paolo Ferrari

Sabato 4 maggio ore 17.00
presso il Palazzetto dello sport di Cantalupo Ligure (Val Borbera, AL)

Con l’autore interverranno:
Franco Castelli, antropologo
Giovanni Rossi, storico
Angelo Lumelli, scrittore
Modera Teresa Tacchella, giornalista RAI

Contributi musicali di suonatori e cantori della tradizione musicale delle Quattro Province.
Seguirà aperitivo offerto dalla Pro loco di Cantalupo.

Scheda del libro

Paolo Ferrari Lassù in montagna non si poteva stare. Territorio, emigrazioni e nuovi assetti sociali nelle valli alessandrine delle Quattro Province Associazione Musa, Microart, Recco (GE) 2013 Indice Presentazioni Paolo Filippi, Presidente della Provincia di Alessandria Fabrizio Bruno, Regione Piemonte, Coordinatore Staff Emigrazione Prefazione Franco Castelli Introduzione Tra i risi e le Americhe: partire, perché? L’emigrazione stagionale tra risaia e città E navigando sul mare profondo Le dinamiche famigliari della partenza Lavoro, comunità, patria L’emigrazione nel canto tradizionale: dall’epos tradizionale al sentimentalismo mediatico L’emigrazione nel documento fotografico Perché non ci hanno lasciati restare Migrazione e migrazioni tra esperienza e memoria   Contributi Tristana Brameri, Storie di emigrazione: le donne di Fontanachiusa Elisa Terragno, L’alta val Borbera come terra d’emigrazione Serena Rossi, Ricerche sull’emigrazione dalla valle Borbera tra fine Ottocento e inizio Novecento