A passo di donna. 1946-2006 Radici storiche e questioni aperte di una cittadinanza di genere Proposte per una riflessione nel 60° del Voto alle donne

11 Maggio 2006

Il 2 giugno 1946, con il referendum istituzionale e le elezioni dell’Assemblea costituente, le italiane esercitarono per la prima volta il diritto di voto politico. Votare ed essere elette significò rompere divieti interiori, agire da protagoniste, dimostrarsi pari agli uomini ma anche diverse da loro. Ma l’idea della donna come cittadina era ancora, nella neonata democrazia, lontana da un pieno riconoscimento.
A sessant’anni di distanza da quell’evento storico, la Commissione provinciale per le pari opportunità, in collaborazione con l’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Alessandria (Isral), ritiene opportuno dedicare un momento di riflessione collettiva sul lungo cammino delle donne del nostro Paese per la conquista della cittadinanza politica, un momento che favorisca un bilancio critico, a più voci, su quanto è stato fatto e su quanto resta da fare oggi.

A passo di donna. 1946-2006 Radici storiche e questioni aperte di una
cittadinanza di genere
, è il titolo dell’evento che si terrà in Alessandria venerdì 19 maggio, con inizio alle ore 17,30, presso l’Associazione Cultura & Sviluppo (viale Teresa Michel, 2). Sarà una Giornata di studio sui generis, che alla riflessione storiografica, compiuta da esperti del settore, unirà il momento testimoniale e la multimedialità, sotto forma di “comunicazione teatralizzata”, avvalentesi di una pluralità di linguaggi e di espressioni: testimonianze letterarie, testimonianze orali, materiale documentario, foto d’epoca, musiche e canzoni.
L’ideazione e il coordinamento sono di Vittoria Russo, della Commissione provinciale per le pari opportunità. La regia è di Laura Bombonato. L’iniziativa è promossa da Regione Piemonte, Provincia di Alessandria, Commissione provinciale per le pari opportunità, Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Alessandria.
Questo il ricco programma della manifestazione, a ingresso libero.

Programma dell’iniziativa

ore 17,30 Saluti delle autorità

Maria Grazia Morando
Vice Presidente della Provincia di Alessandria – Assessore alle Pari Opportunità

Vittoria Gallo

Presidente Commissione Provinciale Pari Opportunità

Carla Nespolo

Presidente ISRAL


Ore 18,00


Anna Bravo, Anna Rossi Doria, Graziella Gaballo

“Tre storiche” intervistate da Luciana Ziruolo, Direttore Isral

Claudia Balbo, Enrica Core, Pierina Ferrari

“Tre testimoni” intervistate dalle allieve dell’Istituto Tecnico “P.L.Nervi” di Alessandria


ore 20,00
 Buffet


ore 21,00

“Donne canzonate/canzoni di donna”
Un percorso audiovisivo fra canzoni e canzonette dal fascismo agli anni ’70, a cura di Franco Castelli con le voci di Fulvia MaldiniBetti ZambrunoRudi Bargioni e Bernardo Beisso
All’organetto diatonico Maddalena Luzzi
Lettura e regia di Laura Bombonato
Coordinamento di Vittoria Russo


Mostra grafico-documentaria
a cura dell’ITIS “Ciampini” di Novi Ligure
(primo premio Concorso regionale
di storia contemporanea, a.s. 2005-2006)