Grande successo per “Festa d’aprile”

26 Aprile 2006

C’erano 5.000 persone in piazza ad Alessandria il 24 aprile per “Festa d’Aprile”. Moltissimi giovani, ma anche tanti cittadini che hanno accolto la proposta di vivere l’anniversario della Liberazione con una giornata di festa, ascoltando musica caratterizzata da impegno civile e le parole di storici e testimoni che ci hanno aiutato a riflettere sui temi sempre attuali della guerra, della Resistenza e dei valori di libertà, solidarietà, giustizia, uguaglianza.
Per noi ci sono due motivi di particolare soddisfazione in questa magnifica giornata: il primo riguarda la grande attenzione con cui sono stati seguiti gli interventi di storia e memoria. E’ un segno di speranza, di rafforzamento del dialogo tra le generazioni che è essenziale per non disperdere la memoria del passato. Il secondo riguarda proprio la grande partecipazione di giovani alla manifestazione. Unendo parole e musica, abbiamo liberato il ricordo del 25 aprile dagli orpelli di retorici con cui spesso è percepito, e gli abbiamo restituito il carattere di una festa, in cui socialità e bisogno di sapere e riflettere vanno di pari passo: la risposta che i cittadini hanno dato con la loro presenza ci dice che si tratta di una modalità “celebrativa” che riesce ad entrare in sintonia con le generazioni più giovani e con le sensibilità del mondo democratico e antifascista della città.
Per noi è la riconferma di un lavoro capillare svolto con le scuole e con i giovani che, in questa occasione, ma anche nelle iniziative per il Giorno della Memoria e per ricordare la Costituzione repubblicana, ottiene un lusinghiero successo.


Ci corre l’obbligo ringraziare la Provincia di Alessandria, il Comune di Alessandria, la Legacoop, i sindacati Cgil-Cisl-Uil e naturalmente l’Anpi, che con il loro aiuto hanno permesso ad Alessandria di vivere una grande giornata di festa e di civiltà.


Roberto Botta
Federico Fornaro