L’ombra

12 Dicembre 2003

“L’ombra” è sicuramente una delle fiabe meno conosciute di Andresen e tuttavia tra le più intigranti e complesse. Essa ci parla delle apparenze e delle verità ma, soprattutto, della dignità dell’uomo di fronte alle scelte più impegnative della vita. E’ una fiaba emozionante dal finale non consolatorio. Ideata da Andersen durante un suo soggiorno a Napoli fu pubblicata a Copenaghen nel 1847. Di essa esiste una versione teatrale, scritta da Evgenij Schwarz nel 1940, molto distante dalla fiaba di riferimento e legata alle vicende politiche della Russia del tempo.
Nattino ne ha tratto invece una versione più aderente all’originale racconto di Andersen, ampliandone alcune parti, traendone dialoghi e azioni, inventando nuovi innesti e percorsi. Egli la presenta in veste di narratore e di animatore attraverso l’utilizzo di burattini, costumi e fondali.