Memoria, divulgazione, uso pubblico della storia

1 Aprile 2003

Alessandria, 8 aprile 2003, ore 17

Sala del consiglio della Provincia (Palazzo della Provincia, Piazza della Libertà).

Il tema della divulgazione della storia, e del suo uso pubblico, è ritornato prepotentemente alla ribalta nelle ultime settimane, in relazione ai gravi avvenimenti internazionali che stanno monopolizzando l’attenzione dell’opinione pubblica.

Al di là di questa contingenza, è un tema che attraversa il dibattito culturale e interessa direttamente il mondo della scuola: a ben vedere, la recente, e accesa, discussione intorno ai libri di testo rimanda anche alla questione dei canali di diffusione del sapere storico e alle modalità con cui trasmettere la memoria del passato alle generazioni più giovani.

Di questi temi si discuterà ad Alessandria MARTEDI’ 8 APRILE, alle ore 17, presso la Sala del Consiglio provinciale (Palazzo della Provincia, Piazza della Libertà) in un dibattito organizzato dall’Istituto per la storia della resistenza e della società contemporanea in provincia di Alessandria e dalla Presidenza del Consiglio provinciale.
Il dibattito dal titolo MEMORIA, DIVULGAZIONE, USO PUBBLICO DELLA STORIA, sarà anche l’occasione per presentare la nuova rivista mensileMILLENOVECENTO: apparsa nelle edicole alla fine del 2002, già dal primo numero ha raggiunto la ragguardevole cifra di 120.000 copie vendute, a dimostrazione di un crescente interesse per la storia contemporanea e per gli strumenti che affrontano con serietà e rigore il problema della divulgazione storico-scientifica al grande pubblico.

Il dibattito, coordinato da Davide Sandalo, Presidente del Consiglio provinciale, vedrà la partecipazione di Maurilio Guasco, docente di storia contemporanea all’Università di Alessandria e storico del mondo contemporaneo e delle religioni (tra le sue opere: Seminari e clero nel Novecento, Storia del clero in Italia dall’Ottocento a oggi, Chiesa e cattolicesimo in Italia, La formazione del clero) Federico Fornaro, Presidente Isral, Gianni Oliva, storico, autore di alcuni importanti volumi (I vinti e i liberati, Storia dei Savoia, Foibe: le stragi degli italiani della Venezia Giulia e dell’istria) e consulente di popolari trasmissioni televisive dedicate alla storia, e Alessandro Secciani, direttore di “Millenovecento”.