Il fondo raccoglie soprattutto documentazione relativa all’attività di Lazagna nel dopoguerra, in particolare in seno all’Istituto Nazionale per la storia del movimento di liberazione (INSMLI) e all’istituto per la storia della resistenza di Genova. Non mancano, tuttavia, documenti, come le due interviste rilasciate a Roberto Botta, che gettano una luce significativa, seppur indiretta, sugli anni della Resistenza.

L’inventario del fondo su Archos