MUSEO DELLA MASCHERA. INAUGURAZIONE

10 Maggio 2003

Sabato 17 maggio, alle ore 16, il Laboratorio Etno-Antropologico di Rocca Grimalda inaugura la nuova ala del Museo della Maschera, aperto nel settembre 2000 al centro del borgo medievale, nell’ex-Palazzo Municipale, in Piazza Vittorio Veneto 1, a cinquanta metri dal Castello duecentesco.
La nuova ala recupera, grazie ai contributi regionali e delle Fondazioni di enti di credito (Cassa di Risparmio di Alessandria, Cassa di Risparmio di Torino, Cassa di Risparmio di Genova e Imperia), buona parte della foresteria del palazzo, appositamente restaurata e resa così fruibile dalla collettività. Nei nuovi spazi che così si aggiungono alle preesistenti sale, trovano degna collocazione le numerose maschere e i costumi rituali (di grande effetto le maschere di tipo zoomorfo) acquisiti grazie alla sempre più fitta rete di collaborazioni a livello internazionale. Il Museo della Maschera partecipa infatti alla rete europea dei musei etnografici promossa dalla Direzione Gabinetto del Presidente della Giunta Regionale del Piemonte-Europartenariato in collaborazione con autorità locali, Università e Musei del Piemonte, del Belgio, della Romania e dell’Ungheria.
Con questa nuova realizzazione, Rocca Grimalda, piccolo paese dell’Alto Monferrato, gestore e detentore di un Carnevale arcaico (la Lachera), con tratti comuni ai rituali non solo dell’arco alpino, ma di una vasta area europea, si avvia decisamente a diventare un polo culturale d’eccellenza, premiando la scelta dell’amministrazione comunale di giocare la carta della valorizzazione delle proprie radici e dei beni culturali del territorio.
Tale peculiarità, unita all’assenza in ambito regionale e nazionale di un Centro studi riferito al fenomeno Carnevale, giustifica pienamente il progetto del Laboratorio Etno-Antropologico di creare proprio a Rocca Grimalda un Museo-Centro di documentazione che si ponga come punto di riferimento nazionale per ciò che concerne la ritualità festiva in generale e la cultura carnevalesca in particolare.
Il Museo di Rocca Grimalda si pone nel quadro della museografia etnografica italiana con l’ambizione di avviare un discorso nuovo, con metodologia interdisciplinare, con il coinvolgimento delle Università, di enti di ricerca e del mondo della scuola, proseguendo l’impostazione collaudata con successo nei sette Convegni internazionali sinora organizzati, con scadenza annuale, dal Laboratorio Etno-Antropologico di Rocca Grimalda.
Il programma della giornata di sabato 17 comprende i saluti di:
Piercarlo Grimaldi, Presidente del Laboratorio Etno-Antropologico, Università del Piemonte Orientale; Enzo Cacciola, Sindaco di Rocca Grimalda; Enzo Ghigo, Presidente della Regione Piemonte; Fabrizio Palenzona, Presidente della Provincia di Alessandria; Giampiero Leo, Assessore alla Cultura della Regione Piemonte; Adriano Icardi, Assessore provinciale alla Cultura; Nicolò Pasero, Università di Genova; Roberto Botta, Direttore ISRAL; Jean Fraikin, Ministère de la Culture Communauté Wallone (Belgio); Franco Castelli, Coordinatore del Museo della Maschera.
Seguiranno gli interventi di: Gian Luigi Bravo, Presidente AISEA, Università di Torino; Antonio Guerci, Museo di Etnomedicina “A.Scarpa”, Università di Genova; Donato Sartori, Centro Maschere e Strutture Gestuali, Abano Terme (PD).
Sonia M.Barillari presenterà i CD-Rom Rocca Grimalda. Storia e folklore e Doppio clic su Rocca, realizzati dagli allievi del Corso post-laurea Promotori dei Beni Culturali 2003.
A conclusione della serata, momento musicale eseguito dal Quartetto Felice Casorati di Torino e rinfresco nel Giardino d’inverno di Palazzo Borgatta.

Si ricorda che il Laboratorio Etno-Antropologico di Rocca Grimalda è nato con il fondamentale appoggio della Regione Piemonte e della Provincia di Alessandria, giovandosi dell’indispensabile supporto scientifico ed economico di: Università di Genova, Università del Piemonte Orientale e Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea in provincia di Alessandria-Centro di cultura popolare “G.Ferraro”. Fanno parte del suo Comitato Scientifico: Sonia Maura Barillari, Franco Castelli, Piercarlo Grimaldi.

Sabato 17 maggio
ore 16

Saluti

Piercarlo Grimaldi, Presidente del Laboratorio Etno-Antropologico di Rocca Grimalda- Università del Piemonte Orientale

Enzo Cacciola, sindaco di Rocca Grimalda

Enzo Ghigo, Presidente della Regione Piemonte

Fabrizio Palenzona, Presidente della Provincia di Alessandria

Giampiero Leo, Assessore alla Cultura della Regione Piemonte

Adriano Icardi, Assessore alla Cultura della Provincia di Alessandria

Nicolò Pasero, Università di Genova

Roberto Botta, direttore ISRAL

Jean Fraikin, Ministère de la Culture Communauté Wallone (Belgique)

Franco Castelli, Coordinatore del Museo della Maschera

Interenti

Gianluigi Bravo, Presidente dell’Associazione per le Scienze- Etnoantropologiche- Università di Torino

Antonio Guerci, Museo di Etnomedicina “A. Scarpa”
Università di Genova

Donato SartoriCentro Maschere e Strutture gestuali- Abano Terme (PD)


Sonia M. Barillari presenta i CD ROM Rocca Grimalda. Storia e folklore e Doppio click su Rocca realizzati dagli allievi del corso post laurea Promotori dei beni culturali 2003

Momento musicale eseguito dal Quartetto Felice Casorati