Il Forte di Gavi

Il Forte di Gavi, uno tra i luoghi più significativi per la storia della Provincia di Alessandria e per la storia dell’architettura militare, deve essere ricordato e valorizzato anche come luogo della memoria della seconda guerra mondiale.
Infatti nel giugno 1942 il forte fu dismesso dal Ministero dell’Educazione Nazionale e consegnato all’autorità militare per utilizzo bellico; fu, quindi, usato come campo di prigionia per gli inglesi e gli americani. Furono memorabili alcune fughe di prigionieri, proprio per la asprezza dei luoghi e la severità delle norme di sicurezza.
Nel 1944 fu utilizzato dai tedeschi come campo di concentramento per i prigionieri italiani e per i partigiani. Infine fu consegnato alla Soprintendenza ai Monumenti del Piemonte , con verbale del 21 ottobre 1946.

Oggi il Forte è gestito direttamente dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali (Soprintendenza BAP del Piemonte) e aperto alle visite del pubblico; nelle celle sono ancora visibili numerose scritte lasciate dai prigionieri detenuti.

Forte di Gavi Ligure
Via al Forte – 15066 Gavi Ligure (AL) – Tel. ++39-143-642679
Aperto dal Martedì alla Domenica
dalle ore 9.00 alle 16.30 (Invernale)
dalle ore 9.00 alle 17.30 (Estivo)
Ingresso euro 2,00