Giovanni Carnevale, di Valenza, fu prigioniero in Russia, in un campo a Mosca, durante la seconda guerra mondiale. La documentazione, che è costituita in massima parte da giornali e dai quaderni della scuola di partito interna al campo, comprende opuscoli del Pcus in lingua italiana, 9 quaderni d’appunti della scuola di partito, elenchi di allievi del campo, appunti sparsi e circolari della scuola, unitamente ad alcuni numeri de “L´Alba”, giornale dei prigionieri di guerra italiani nell’Unione Sovietica.

L’inventario del fondo su Archos