Progetto A scuola di Pace sui Sentieri della Libertà

17 Settembre 2011

Il percorso, organizzato dall’Isral in collaborazione con l’Assessorato all’Ambiente della Provincia di Alessandria e con la cooperativa “Gaia”, nasce dall’esperienza maturata nel progetto interreg. “La Memoria delle Alpi”. Lo scopo è mettere a fuoco gli aspetti storici più significativi della Resistenza nel territorio della nostra provincia, correlandoli all’osservazione naturalistica – ambientale delle zone in cui si sono svolti.
Il progetto si articola intorno a tre luoghi di memoria specifici, ognuno dei quali è legato ad un aspetto particolare della storia del movimento resistenziale nella provincia di Alessandria:
– Il sacrario della Benedicta e il Parco naturale di Capanne di Marcarolo;
– Il sacrario di Piancastagna e Bric dei Gorrei nella zona di Ponzone;
– Le strette di Pertuso, il monumento alla Pinan Cichero, Rocchetta Ligure ed escursione a Roccaforte.
Si tratta di luoghi simbolo della lotta che ha portato alla nascita della nostra repubblica, oggetto di storia e di stimolo per le generazioni più giovani.
Il progetto, destinato alle classi finali della Scuola Media e agli Istituti Superiori, si articola in due momenti:
– Laboratorio presso l’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea di Alessandria “Carlo Gilardenghi”. Al centro del laboratorio sarà uno dei luoghi di memoria sopraelencati scelto dalla scuola: gli allievi assisteranno ad una proiezione multimediale appositamente predisposta alla quale farà seguito il laboratorio vero e proprio con l’intervento di un docente della Sezione didattica dell’Isral. Gli studenti saranno condotti, dalla conoscenza dei conflitti del passato, a un cammino di pace nel mondo attuale.
– Visita di istruzione, di un’intera giornata, che toccherà sia gli aspetti storici sia quelli naturalistici

E’ possibile partecipare al solo laboratorio senza farlo seguire dal viaggio d’istruzione; in tal caso, le scuole interessate potranno prendere contatto direttamente con l’Isral.
Il progetto non è soggetto a costi per quanto attiene al Laboratorio didattico. Per la visita al luogo di memoria scelto, l’Assessorato all’Ambiente della Provincia di Alessandria prevede un contributo per le spese di trasporto.
Numero di uscite ammissibili: dieci gruppi di massimo 30 studenti ciascuno. L’ordine di ricevimento delle schede di iscrizione costituirà titolo preferenziale
(La Provincia accoglie 10 richieste e fornisce loro l’accompagnamento Gaia gratuitamente ed un contributo per il pullman, come spiegato nella parte relativa al numero di uscite ammissibili.)
Trasporti verso la sede Isral: a carico della scuola.

Equipaggiamento: abbigliamento adeguato (giacca impermeabile) e scarpe da ginnastica /scarponcini. E’ consigliabile munirsi anche di una borraccia d’acqua

Le schede dovranno pervenire alla dott.ssa Antonella Armando, Assessorato all’ Ambiente della Provincia di Alessandria, fax 0131-304.708 oppure e-mail antonella.armando@provincia.alessandria.it
Per ulteriori informazioi contattare:
Per il laboratorio didattico: Isral, via dei Guasco 49, Alessandria, Sezione didattica, prof.ssa Antonella Ferraris, tel. 0131/443861, 3483035114, fax 0131/444607.
Per la visita ai luoghi di memoria: Cooperativa “Gaia” (dott.ssa Ester Polentes), via Caldeoni 29, Lerma, tel. 3397288810.