La famiglia economica alessandrina di Guido Barberis

4 Luglio 2008

La famiglia economica alessandrina prende le mosse da una serie di profili storici di imprese industriali alessandrine (tra cui Borsalino, Paglieri, Guala, Mino, Panelli e Pivano), che l’autore aveva scritto e pubblicato tra il 1981 e il 1985 (su due riviste locali «Rassegna Economica» della Camera di Commercio di Alessandria e «il Comune» del Comune di Alessandria, poi ripubblicati nel volume La famiglia industriale) e aggiorna l’analisi dei profili storici mettendo in evidenza ascese e declini, sviluppi e cadute che hanno connotato il sistema industriale alessandrino negli ultimi vent’anni. Inoltre in occasione dell’aggiornamento sono stati allargati gli orizzonti di analisi agli altri settori produttivi ed alle strutture socio economiche del territorio.
Si è dato conto delle aziende nel frattempo cessate e dei progressi, in alcuni casi eccellenti, di altre imprese. Quindi in questa occasione è stato completato il panorama industriale tracciando brevi profili, prima assenti, di altre imprese, tra cui la Solvey Solexis e Michelin, e descrivendo la struttura e l’evoluzione delle aree industriali.
Relativamente agli altri settori merceologici il volume presenta profili di aziende agricole del terziario oltre che schede relative alle associazioni di categoria. Vengono poi presentati i profili di grandi enti, quali il Comune di Alessandria, la Provincia di Alessandria, la Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, la Camera di Commercio di Alessandria, l’Ospedale e l’Asl. Per questi enti non si è tanto indagato sui servizi erogati quanto sull’impatto degli stessi in termini occupazionali, reddituali e di attività.
Infine il volume tratteggia alcuni aspetti delle politiche pubbliche, quali la formazione universitaria, la logistica e le infrastrutture, i rapporti commerciali con altri paesi, tra cui la Cina, politiche destinate, in condizioni favorevoli, a modificare radicalmente l’alessandrino in termini di sviluppo.
In conclusione il volume, insieme ad una visione storica, presenta i caratteri strutturali del tessuto socio economico alessandrino (nel perimetro della città di Alessandria e dei Comuni vicini), con una fotografia che offre un’immagine articolata e dinamica del territorio.


Guido Barberis
 (nato ad Alessandria nel 1950) è Direttore presso la Provincia di Alessandria e Segretario dell’Isral. Ha operato in diversi comuni ed è stato Ragioniere Generale presso i Comuni di Alessandria, Aosta, Genova e Milano; dal 2005 è Direttore del Dipartimento Risorse della Provincia di Alessandria, Revisore contabile, è Sindaco di società e Revisore dei Conti di enti pubblici.
E’ docente a contratto di Economia dei Servizi presso la cattedra di Economia Politica della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Genova.
Ha svolto studi e realizzato pubblicazioni in materia di ordinamento contabile degli enti locali, nonché in materia di Storia Economica e di Politica Industriale.