L’Uspidalét L’Ospedale infantile di Alessandria dalle origini alla seconda guerra mondiale

3 Aprile 2002

1886. Ad Alessandria nasce l’Ospedale Infantile. Sorge tra i primi in Italia, dopo grandi città come Torino Firenze e Roma, le tre capitali del nuovo Stato Italiano. Perché un’istituzione di così grande valore proprio ad Alessandria? Un caso fortunato? Impossibile. A chi si deve l’idea di dar vita ad una struttura ospedaliera nella quale, finalmente, il concetto di cura per l’infanzia viena affrontato nella sua specificità sanitaria e sociale? Chi sono le persone che sostengono e finanziano l’Ospedaletto? Chi lo accresce ed ingrandisce nel tempo, scavalcando le difficoltà imposte da due conflitti mondiali e dall’autarchia del ventennio fascista? Da quali medici è diretto?

Dalle perplessità e dagli entusiasmi di un medico, e dagli inviti alla cautela e all’approfondimento metodologico di uno storico, emerge una storia estremamente complessa, ormai sepolta nelle memorie cittadine e della quale l’alluvione del 1994 ha cancellato per sempre gran parte del materiale documentario.

Con pazienza certosina e qualche colpo di fortuna, cent’anni di storia di un ospedale e delle strette relazioni con la città in cui esso “vive” ritrovano qui parte della loro lucentezza.

sezioni

Presentazione

Prefazione

Primo capitolo

Indice